domenica 27 aprile 2014

Holiss

Ciao a tutti, quelli che nonostante tutto sono rimasti, nonostante la mia lunga e inspiegabile assenza.
Mi dispiace davvero tantissimo di aver abbandonato tutto qui, non mi sembra corretto nei confrontu di nessuno,nemmeno nei miei perché io qui mi sfogo, è come il mio twitter, è un po' il mio diario segreto che condivido con qualcuno che non conosco ma che sinceramente mi piacerebbe. Devo ammettere che ultimamente ho pochi momenti di sfogo, ho praticamente mollato anche la mia Molly (il mio diario ufficiale), cosa che di solito non mi azzardo a fare.
Il tempo mi scorre davanti, io cerco di sfruttare tutte le occasioni che mi si stanno ponendo davanti, oppure valutare se è il caso di tenerle da conto o asoettare, ho sviluppato un sesto senso nel riconoscerle finalmente, beh, ci voleva proprio che ne perdessi qualcuna di importante oer farmene rendere conto probabilmente. 
Ma devo dire che le differenze non sono sostanziali rispetto all'ultima volta che mi sono fatta sentire, o forse si, dato che sono in uno stato di confusione incredibile e non ne conosco neanche io il motivo.
Ho paura che tutto quello che ho sia precario, le amicizie, gli amori, la felicità, la stabilità. Io sono sempre stata un'altalena, ma ho paura a scendere, non mi piace quando finisce tutto, quando scendo e ritorno alla realtà, preferisco continuare a volare. Ma volare richiede tempo, pazienza. E il tempo stringe e la maggior parte delle volte, più ti impegni e più i tuoi sforzi sembrano infruttuosi. È frustrante, lo so benissimo. 
Ma devo farcela. Me lo sono imposto, andrò fino in fondo, perché lasciarmi abbattere da questa società di merda un'altra volta?
E ovviamente i casini aumentano sempre di più, perché non bastava che sono un'altalena con l'amore per quel ragazzo storico che voi tutti conoscete bene, che riesco a dimenticarlo ma poi ho delle ricadute impressionanti perché mi accorgo che era un'illusione e che mi è stato strappato tutto con una brutalità che non auguro a nessuno, ma adesso aggiungiamo un'altra cosa alla lista: mi sono accorta che mi piacciono anche le ragazze. Bisessuale, si. Ma non per moda, ma per una decisione inaspettata del mio cervello e del mio cuore, che hanno deciso di confondermi ancor di più quando io solo necessitavo chiarezza. 
E vi credete che sia facile accettare una cosa del genere? No, non lo è per niente per una come me, che è stata etero convintissima fino a poco tempo fa, ma che da tempo si accorgeva di guardare certe ragazze con occhi diversi, come quando si guarda un bel ragazzo, e quindi poi riuscire ad ammettere a se stessa che quella era una vera e propria attrazione, che come posso innamorarmi dei ragazzi lo posso fare per le ragazze. È difficile ammetterlo, ma ancora più difficile è decidere a chi raccontarlo e a chi no. Lo sanno in pochi, e devo ammettere che dopo lo shock, nessuno sta prendendo la vosa sul serio, nessuno la valuta come la valuto io, come una cosa bella seria, non capiscono la profondità del sentimento probabilmente. Pensano sia una cazzata momentanea, e può essere pure che lo sia, ma io in questo momento non sono in grado di giudicare, mi appare solo chiaro il sentimento che sto provando.
È difficile andare avanti in una società che non ti accetta mai per come sei, per la quale non sei mai abbastanza, dove ti devi vergognare se non sei il primo della classe o se sei omosessuale, dove devi perfino nasconderti. 
Ma devo andare avanti e farcela, e far capire che alla fine anche io valgo qualcosa, forse anche molto più di quello che si aspettano.
L'ultimo mese di sforzi, so che poi verranno ripagati più che bene, devo solo impegnarmi e aspettare.
Prometto di essere più presente da questo momento, non mi va di sparire così, fa schifo.
Buonanotte a tutti <3

Nessun commento:

Posta un commento